Alessandra Novaga plays the entire cycle Book of Heads by John Zorn for solo guitar and objects.

 

In the performance she uses five differents guitars, two electrics, one acoustic, one dobro and a classic guitar.

 

She is the first and unique guitarist, in Italy, to play the entire cycle.

 

" ... La performer che ha dato vita all'esecuzione milanese è la chitarrista Alessandra Novaga che ha dimostrato, oltre ad un grandissimo virtuosismo, splendide capacità teatrali e "scenografiche". I geniali 35 studi di Zorn permettono di percorrere un viaggio attraverso il suono, il gesto e lo strumento, dove la chitarra si smaterializza per diventare "concetto" perdendosi nella quantità e nelle differenze tra le tante tipologie di strumenti necessari all’esecuzione. Nel ciclo si sfruttano al massimo le possibilità espressive degli strumenti in cui alle canoniche tecniche, uso del plettro e del pizzicato, si aggiunge l'uso di sfregamento delle corde mediante archetti e palloncini (sì proprio palloncini in lattice), l'inserimento di "corpi estranei" fra le corde (bastoncini di legno, lime per unghie, strisce di panno e mollette), l'uso di varie pedaliere, l'uso di una bambola parlante, lo scoppio simultaneo e ritmico di alcuni palloncini in concomitanza di accordi della chitarra e spesso in conclusione di uno studio e l'affascinante oscillazione dal basso verso l'alto della cassa armonica della chitarra classica durante un accordo risonante che permette di creare un effetto quasi wha-wha sul suono in maniera del tutto naturale".  (Mario Mariotti, Blog chitarra e dintorni)

 

Here a review of  March 25 concert at O' in Milan in english

 

Qui la recensione del concerto del 25 marzo da O', Milano

 

Qui recensione + intervista del concerto del 6 Aprile allo

Spazio Targa di Genova

 

video etude #33

video live @O' etude #2

video live @Spazio Targa etude#33

here some excerpt by a live performance - Rai Radio 3 'BATTITI'

 

 

 

 

John Zorn - The Book of Heads